ASL: Che Sfida Ragazzi

Il progetto che presentiamo è un racconto narrativo sospeso tra tante esigenze diverse.
Da una parte ci sono due classi terze che devono avviare l’Alternanza Scuola Lavoro ma c’è un ma. Solo metà di loro  potranno entrare in azienda perché sono sempre meno le aziende disposte a “mettersi in gioco” ed aprire le porte. Ed ecco allora l’idea di simulare un’attività lavorativa vera ma di altra natura. C’è da organizzare, preparare e gestire l’esperienza del Summer Camp destinato a studenti della seconda media. Un’intera settimana di attività laboratoriali per far imparare, divertendosi, e far crescere fantasia e creatività.  Chi meglio di ragazzi in gamba e con tanta voglia di misurarsi potrà farlo? La risposta è ovvia.

Dall’altra, sentita la novità, sorprendentemente, si propongono anche alcuni ragazzi di quarta. Senza alcun obbligo. Assolutamente benvenuti. Ogni occasione è buona per imparare cose nuove e trasmettere quanto appreso,  sembrano volerci dire. E la cosa è ancora più sorprendente considerato il fatto che la totalità dell’impegno è fuori dall’orario curricolare.
E poi l’obiettivo non è solo far aumentare fantasia e creatività nei nostri ospiti ma anche e soprattutto nei nostri alunni. Ad attività conclusa si può affermare che il risultato è stato ottenuto.

All’inizio, tutti gli studenti delle due terze non sono molto entusiasti. Si sentono diversi e meno fortunati rispetto ai compagni che stanno vivendo l’esperienza in azienda. Su questo aspetto noi insegnanti abbiamo lavorato molto, ufficializzando l’iniziativa con tutti i mezzi a disposizione  e responsabilizzandoli in modo via via crescente. Per esempio la nomina a tutor e questa azione proseguirà anche durante il prossimo anno scolastico per chi vorrà.

Il tema, l’energia, è scelto da noi insegnanti ma il modo  in cui è declinato ha molti spunti positivi da parte degli alunni forti del loro sapere acquisito sulle due specializzazioni coinvolte: Biotecnologie sanitarie ed Elettrotecnica.

Ne risulta un viaggio molto interessante dal presente al futuro  attraverso l’anatomia e la biologia, l’evoluzione dell’auto e dell’elettricità. Scoprendo alla fine che tutto il progredire di scienza e tecnologia deriva dal flusso di energia che possiamo anche chiamare creatività, intelligenza, sapienza … dell’uomo ma che niente di tutto ciò sarebbe mai potuto accadere nell’ultimo secolo senza l’avvento dell’elettricità.

Un’ultima annotazione. Sono stati proprio gli alunni a scegliere la sezione “nel mondo” come hanno scritto nella slide finale.  Per loro il mondo è la loro casa e nel mondo hanno e abbiamo attinto  a tutti i software utilizzati per questa bella avventura.

Avventura che potete vedere nella presentazione di loro creazione in cui hanno voluto evidenziare l’intero percorso, dalla preparazione del Summer Camp alle attività realizzate dai ragazzi di cui sono stati tutor. All’inizio del prossimo anno scolastico potranno anche loro, con orgoglio, mostrare alla classe, a pari merito, il frutto della loro esperienza.

Avvia la presentazione

Clicca per avviare  la presentazione

 

Loretta Sebastiani e Carlo Imperato